Risultati
Campionato di calcio Serie C2/B 2004/2005
Girone di Ritorno - 31a giornata
Mercoledì, 20 Aprile 2005 - inizio gare ore 15:00
Partite Note
Ancona Ravenna 0 - 1  
Bellaria Sansovino 0 - 0  
Cuoiocappiano Aglianese 2 - 0  
Forlì Carrarese 2 - 4  
Gualdo Fano 0 - 0  
Gubbio Castelnuovo 2 - 1  
Imolese Tolentino 1 - 1  
Lodigiani Viterbo 4 - 0  
Massese San Marino 2 - 0  
Montevarchi C.S.Pietro 1 - 1  
Tabellino
Ancona (4-2-3-1): 1 Passarini, 2 Moroni, 3 Marcuz, 4 Coppola, 5 Castorina, 6 Gagliarducci, 7 Vecchiola (16'pt 17 Bortolotto; 31'st 15 Aubameyang), 8 Massaro, 9 Ferraro, 10 Berardi, 11 Conti (18'st 18 Antenucci). A disposizione:12 Martino, 13 Ciotti, 14 Carboni, 16 Vendrame. All.:Sig. P. Frosio.
Ravenna (4--4-2): 1 Capecchi, 2 Lodi Rizzini, 3 Ballanti, 4 Affatigato, 5 Bianchi, 6 Anzalone, 7 Galuppi, 8 Pizzolla (18'st 18 Gennari), 9 Agostinelli (1'st 16 Clementini), 10 Zamboni (31'st 15 Semprini), 11 Moscelli. A disposizione:12 Rossi, 13 Tosi, 14 Simoni, 17 Urbinati. All.:Sig. P. Dal Fiume.
Marcatori: 44'st Clementini
Arbitro: Sig. G. Crugliano di Crotone
Angoli: 4-2
Ammoniti: 3'pt Pizzolla; 22'pt Lodi Rizzini; 25'pt Anzalone; 21'st Clementini; 28'st Affatigato; 32'st Marcuz; 39'st Bianchi
Espulsi: 29'st Castorina
Spettatori: Paganti 330 Abbonati 1301 Incasso 2733 Incasso totale 10236
Scorri il campionato
Il film della partita
Ancona-Ravenna 0-1
Turno infrassettimanale di campionato per recuperare la giornata rinviata per la morte del Papa e al Conero arriva il Ravenna di mister Dal Fiume in serie positiva da ben 22 turni. Match verità invece per i biancorossi di Frosio che dall'esito di questa sfida sapranno quale finale di campionato l'aspetta. Il tecnico dorico deve rinunciae a Pavone e Miglietta per squalifica e propone un 4-2-3-1. Solidissima la difesa con Moroni e Marcuz esterni e Castorina e Gagliarducci centrali, poi davanti alla difesa in cabina di regia Coppola e Barardi. Salendo poi troviamo tre cursori di centrocampo Vecchiola, Massaro e Conti per finire con il terminale offensivo Ferraro.
1° tempo
Gagliarducci entra subito duro su Pizzolla per fargli capire che oggi sarà una dura giornata per lui
13ʼ Vecchiola rincorre la palla effettua un contrasto con un avversario e si infortuna
16ʼ Cambio obbligato per i dorici esce capitan Vecchiola entra Bortolotto
18ʼ Cross di Coppola per Ferraro che gira di testa ma non trova la porta
22ʼ Lodi Rizzini entra duro su Conti e viene ammonito
25ʼ Anzalone imita il compagno fermando Ferraro e anche lui viene ammonito
29ʼ Berardi in area ravennate mette scompiglio, conclude di prima intenzione ma il corpo di un difensore ferma la sua traiettoria
41ʼ Berardi riceve palla da Massaro colpisce di esterno destro, la palla si stampa sul palo interno della porta ed esce
48ʼ Termina il primo tempo
2° tempo
Cambio per gli ospiti esce Agostinelli entra Clementini
16ʼ Colpo di testa di Pizzolla la palla esce di poco
18ʼ Secondo cambio in casa dorica, esce Conti entra Antenucci
18ʼ Esce Pizzolla entra Gennari
21ʼ Clementini ferma con le cattive Bortolotto e viene ammonito
28ʼ Affatigato strattona a centrocampo Massaro e anche per lui scatta il cartellino
29ʼ Capitan Castorina commette un fallo di reazione su Zamboni a gioco fermo sotto gli occhi del guardaline che richiama subito l'attenzione dell'arbitro che lo espelle
31ʼ Zamboni dopo lo scontro esce ed al suo posto entra Semprini
31ʼ Terzo cambio in casa dorica esce Bortolotto entra Aubameyang
32ʼ Marcuz è costretto a fermare con un fallo Clementini e viene ammonito
35ʼ Punizione di Massaro che mette in mezzo per l'incornata di Ferraro che termina a lato
35ʼ
35ʼ Cross di Berardi al centro, un giocatore romagnolo tocca con un braccio ma l'arbitro lascia proseguire
39ʼ Bianchi rientra in campo prima di ricevere l'ok dall'arbitro e viene ammonito
44ʼ Superiorita numerica del Ravenna che coglie impreparata la retroguardia dorica, la palla arriva a Clementini che da due passi segna batte
49ʼ Termina l'incontro
ANCONA- La matematica non condanna ancora la squadra biancorossa, ma dopo la sconfitta odierna le chance dell'Ancona di poter ancora accedere ai play off sembrano davvero poche.
La beffa è arrivata nel finale nell'unica occasione capitata al Ravenna che l'ha saputa concretizzare subito al meglio conquistando una vittoria fondamentale per la corsa ai play off.
Ancora una volta la compagine dorica era partita con il piede giusto, ma ancora una volta è arrivato l'ennesimo infortunio di un giocatore a scombinare tutti i piani. Questa volta è toccato a capitan Vecchiola abbandonare il terreno di gioco dopo neanche 15 minuti. Il responso medico per il capitano parla della rottura della tibia, per Vecchiola stagione finita e altra tegola che cade sull'Ancona.
Una gara quella odierna tutta di chiara marca dorica, con i ragazzi di Frosio che hanno concesso poco o nulla al Ravenna e sopratttutto un'Ancona che anche oggi ha dovuto fare i conti con diverse occasioni da gol fallite.
La più ghiotta quella capiata a Berardi in chiusura di primo tempo, quando a portiere ormai batttuto la palla si è stampata sul palo interno e poi è uscita.
Nella ripresa è proseguito il forcing dei biancorossi che volevano conquistare a tutti i costi la vittoria, ma ancora una volta erano gli ospiti a negare la gioia del gol a Ferraro e C, costruendo una muraglia davati a Capecchi o spezzettando il gioco con tantissimi falli (ben 35).
A complicare ulteriormente le cose poi si è aggiunta l'espulsione di Castorina che provocato per tutta la partita da Zamboni alla fine ha commesso un fallo di reazione e l'arbitro lo ha espulso e per l'Ancona sono tramontate le speranze di poter sperare in un successo. Puntualmente con la superiorità numerica è arrivata la rete del Ravenna che con Clementi ha saputo sfruttare la sua occasione per centrare il successo.
Sicuramente c'è tanto rammarico in casa biancorossa per questa occasione persa. Restano quattro giornate, la matematica noncondanna ancora nessuno, ma con Segarelli, Vecchiola infortunati (stagione finita), Marcuz e Castorina squalificati (saltano l'Imola) la strada ora per i biancorossi è davvero in salita.

Ufficio Stampa
Paolino Giampaoli





IL SITO DEL RAVENNA SCRIVE:
Con una splendida rete di Clementini al 90’ il Ravenna espugna lo stadio “Del Conero” di Ancona e per la seconda volta in questo campionato torna a casa con i tre punti. Per la squadra di Dal Fiume, adesso al secondo posto e con sei punti di vantaggio sulla prima squadra fuori dai play off (il Forlì), si tratta del 23° risultato utile consecutivo.
Al cospetto di una squadra che si gioca l’ultima chance per agganciare il treno degli spareggi promozione, i giallorossi faticano per tutto il primo tempo e a testimoniarlo è un taccuino che segnala solo occasioni per i padroni di casa. Al 20’ Ferraro, di testa, spedisce di poco sopra la traversa. Dieci minuti dopo si accende una mischia in area romagnola: a sbrogliarla ci pensa Affatigato. Al 42’, Ancona vicinissima al gol: altra mischia conclusa da un tiro ravvicinato di Berardi che si stampa sul palo alla destra di Capecchi, ormai battuto, prima che Bianchi liberi l’area. Non c’è altro da segnalare nel primo tempo, se non l’uscita anzitempo di Vecchiola, che ha la peggio in uno scontro con Ballanti: il responso medico per l’ex giallorosso parlerà di rottura della tibia a stagione finita.
Dopo l’intervallo, nel Ravenna c’è Clementini al posto di Agostinelli. Minuto 62’: su angolo calciato da Galuppi, Anzalone va più in alto di tutti ma il suo colpo di testa non trova la porta. Due minuti dopo Dal Fiume richiama Pizzolla e manda in campo Gennari. La trazione anteriore del Ravenna si accentua poco dopo la mezzora quando, con l’Ancona rimasta in dieci per l’espulsione di Castorina, Semprini rileva Zamboni. Il tempo di registrare un altro colpo di testa di Berardi che sfiora la traversa, e i giallorossi s’impadroniscono del match. All’86’, Moscelli scambia con Semprini e dalla linea di fondo cerca Gennari, anticipato da Passarini. Due minuti dopo Affatigato e compagni partono in contropiede, ma Moscelli spreca la superiorità numerica sbagliando la misura del passaggio verso Gennari. Il gol però è solo rinviato. Corre infatti l’ultimo minuto quando Gennari mette Clementini davanti al portiere di casa: con grande freddezza, il centrocampista aggira Passarini e di destro appoggia in rete. E’ il colpo del ko dal quale l’Ancona, nonostante i cinque minuti di recupero, non ha più la forza per rialzarsi.

Enrico Marinò - Ufficio stampa
/images/stagione2008/varie/norme.jpg
Ricerca
Google
Ancona Meteo
/images/loghi150c/osservatorio.jpg

Sponsor Tecnico

logoLegea.jpg

Co-Sponsor

twice.jpgautomotive.jpguniversity.jpg

Partner Assicurativo

italiana.jpg

Sponsor Platinum

carpoint.jpgdiba.jpgprometeo.jpg

Sponsor Gold

auto82.jpgeurobet2.jpgbetclic.jpg

Fornitori e Media Sponsor

tecnoprint.jpgetv.jpgrcenter.jpgrdc.jpgtecnogroup.jpgmf.jpgpaolorossi.jpgloriblu1.jpgvirtualcalcio.jpggiovanean.jpg