Risultati
Campionato di calcio Serie C2/B 2005/2006
Girone di Andata - 3a giornata
Domenica, 11 Settembre 2005 - inizio gare ore 15:00
Partite Note
Benevento Sansovino 3 - 1  
Cavese Reggiana 0 - 0  
Cuoiocappiano Spal 1 - 3  
Foligno Castelnuovo 0 - 0  
Forlì Gualdo 1 - 1  
Gubbio Ancona 0 - 1  
Montevarchi Castel S.Pietro 0 - 2  
Prato Carrarese 0 - 0  
Sassuolo Bellaria 1 - 1  
Tabellino
Gubbio (4-4-2): 1 Fabbri, 2 Catalucci, 3 Tresoldi, 4 Giacometti, 5 Ercoli, 6 Lazzoni, 7 Coresi (9'st 16 Travaglione), 8 Sandreani (28'st 17 Gaggiotti), 9 Chafer, 10 De Angelis, 11 Panisson (9'st 18 Belluomini). A disposizione:12 Pifarotti, 13 Tafani, 14 De Maio, 15 Pinazza. All.:Sig. Ezio CASTELLUCCI.
Ancona (4-4-2): 1 Recchi, 2 Gimmelli, 3 Di Sauro, 4 Ceccobelli, 5 Langella, 6 Bocchini, 7 Teodorani, 8 D'Aniello, 9 Mussi (29'st 18 Bucchi), 10 Gaeta (19'st 15 Miglietta), 11 Mortelliti (35'st 16 Conti). A disposizione:12 Morello, 13 Malafronte, 14 Ghiandi, 17 Bodini. All.:Sig. Marco ALESSANDRINI.
Marcatori: 32'pt Mussi
Arbitro: Sig. TASSO Gianmattia di La Spezia
Angoli: 2-3
Ammoniti: 32'st Recchi; 23' Lazzone; 43'st Travaglione; 49'st Teodorani
Espulsi: 43'st Tresoldi
Spettatori: spettatori 1913, incasso 8706 euro.
Sugli spalti oltre 500 tifosi biasncorossi sugli spalti del Polisportivo San Biagio
Scorri il campionato
Il film della partita
Gubbio-Ancona 0-1
Dopo la sfida di Coppa Italia di venti giorni fa, l'Ancona di mister Alessandrini torna di nuovo al San Biagio. Indubbiamente gli stimoli e l'importanza del match sono assai diversi. Dorici secondi in classifica con 4 punti cercano la continuità nei risultati, mentre gli egubini ancora fermi al palo cercano i primi punti della stagione. Alessandrini cambia poco rispetto a domenica scorsa, l'unica innesto è Gaeta al fianco di Mussi.
1° tempo
20ʼ Mussi anticipa Giacometti destro dalla lunga distanza che termina alto sopra la traversa
32ʼ Assist dalla destra di D'Aniello per Mussi che di destro in area batte Fabbri sull'angolino basso alla sua destra
35ʼ Gaeta approfitta di una svista difensiva del Gubbio, entra in area ma il diagonale che intendeva servire Mussi viene anticipato e deviato da un difensore egubino e in dFabbri si salva in due tempi
39ʼ Coresi supera Mortelliti ma il suo sinistro finisce alto sopra la travbersa
44ʼ Mussi di prima intenzione, fa passare un destro in diagonale a girare che termina fuori di pochissimo
47ʼ Termina il primo tempo
2° tempo
Doppio cambio per gli egubini. Il primo ad uscire è Coresi al suo posto Travaglione
Successivamente è la volta di Panisson ed entra Belluomini
11ʼ Angolo di Travaglione per la testa di Giacometti che termina fuori
19ʼ Cambio anche in casa dorica. Esce Gaeta entra Miglietta
22ʼ Corner dalla destra ma Tresoldi spreca calciando alto
22ʼ
27ʼ Scambio Ceccobelli Teodorani che prova il tiro che termina di poco sul fondo
27ʼ
28ʼ Ultimo cambio in casa Gubbio. Esce Sandreani entra Gaggiotti
29ʼ Secondo cambio per l'Ancona esce Mussi entra Bucchi
32ʼ Recchi perde tempo nel rimettere in gioco la palla e iene ammonito
35ʼ Terzo cambio per mister Alessandrini entra Conti esce Mortelliti
43ʼ Tresoldi dice qualcosa al guardalinee sotto la gradinata che richiama l'attenzione dell'arbitro e lo espelle
49ʼ Teodorani commette fallo a centrocampo e viene ammonito.
50ʼ TERMINA LA PARTITA
GUBBIO- Ancona corsara anche a Gubbio. Un gol di MUSSI (con dedica al papà che domani compie gli anni); il bomber biancorosso , che festeggia la sua prima rete in maglia dorica, consente all'Ancona di espugnare il "San Biagio" di Gubbio.
Primo tempo di chiara marca dorica con gli egubini che si presentano una sola volta dalle parti di Recchi con un tiro da 30 metri. Nella prima frazione di gioco l'Ancona costruisce diverse palle gol. Gol che arriva solo al 32' quando Gimmelli vince un rimpallo, serve D'Aniello che mette al centro per Mussi che di prima intenzione batte Fabbri infilando la palla nell'angolino basso dove l'estremo difensore non può arrivare.
Tripudio sugli spalti per gli oltre 500 supporters dorici saliti in Umbria per sostenere i ragazzi di Alessandrini. Un pubblico che è stato determinante tanto che sembrava di giocare in casa visto il gran tifo che arrivava dagli spalti. Ancona che dopo il gol di Mussi ha subito l'occasione con Gaeta per chiudere definitivamente il match, ma l'ex pesarese prova il tiro un pò maldestro e Fabbri si salva in due tempi.
Il Gubbio nella ripresa le prova tutte inserendo anche Belluomini per rafforsare l'attacco, ma la difesa dorica ben diretta da capitan Bocchini , alza una vera e propria muraglia impenetrabile davanti a l'estremo difensore Recchi. Nel finale Tresoldi perde la testa e si fa espellere, ma ormai la situazione per il Gubbio è gia compromessa e non resta che attendere il triplice fischio finale.
Il primo posto in classifica dei biancorossi ha fatto tornare l'entusiasmo e la passione di un tempo in casa biancorossa, ora bisogna proseguire su questa strada per inseguire quel traguardo che ci accomuna tutti.
Probabile anche una riapertura della campagna abbonamenti per dar modo ai "ritardatari" di seguire l'intera stagione casalinga con i vantaggi ancora inalterati.


Paolino GIAMPAOLI


IL SITO GUBBIOFANS SCRIVE:

Gubbio ancora fermo al palo: l'Ancona passa al San Biagio (0-1)

Il Gubbio, dopo la sconfitta di Prato, cade anche contro l'Ancona dell'ex tecnico rossoblù Alessandrini nell'esordio casalingo in questo campionato. I rossoblù, dopo due partite disputate, si trovano ancora a zero punti, zero gol realizzati e come "ciliegina sulla torta" occupano l'ultimo posto in classifica. Avvio poco rassicurante, anche se siamo ancora agli inizi. E mercoledì sarà di nuovo campionato: al San Biagio scenderà la Spal per il recupero della prima giornata. Passiamo alla cronaca di Gubbio-Ancona e poi ai commenti finali dei protagonisti. Sugli spalti del San Biagio sono presenti più di 1900 spettatori, con una presenza massiccia di tifosi dorici (oltre 500 ad assiepare il settore ospiti). Assente per infortunio Aloisi (stiramento, ne avrà per almeno una ventina di giorni); Belluomini parte dalla panchina dopo il lungo stop per la rottura del legamento della caviglia. Avvio equilibrato con le due squadre che si affrontano a centrocampo. Al 16' la prima fiammata è dei dorici. Teodorani da lontano cerca il set, invano. L'azione però è viziata da un clamoroso errore della terna arbitrale che non ferma il gioco con due giocatori rossoblù a terra scatenando le proteste del pubblico. Subito dopo (17') Bocchini non insacca un preciso assist di D'Aniello. L'Ancona cresce, prende in mano il pallino del gioco e si porta in vantaggio al 33'. D'Aniello, dalla destra, pennella in mezzo per Mussi, stop e sinistro al volo con la palla che si infila nell'angolino. La reazione del Gubbio è sterile. Al 35' un colpo di testa telefonato di Panisson non impensierisce il portiere ospite Recchi. I dorici si fanno ancora pericolosi al 37', ma Fabbri ci mette una pezza deviando in angolo un tiro velenoso di Gaeta. Al 44' Mussi cerca il raddoppio con una saetta dalla distanza che sfiora l'incrocio. Nella ripresa si attende la reazione del Gubbio. Al 58' un colpo di testa di Giacometti sfiora il montante su corner di Travaglione. Ma non si segnalano altri pericoli. L'Ancona amministra l'incontro, coprendo alla perfezione ogni parte del campo e colpisce nelle ripartenze. Su una di queste, al 74', Teodorani con un diagonale costringe agli straordinari Fabbri che si salva con la punta delle dita in tuffo in angolo. Non ci resta che registrare l'espulsione di Tresoldi nel finale (87') su segnalazione del segnalinee. Triplice fischio finale. I calciatori anconetani, giustamente, festeggiano sotto la curva dei propri numerosi tifosi accorsi a Gubbio. Dall'altra parte, invece, l'umore è ben diverso per una squadra che ancora non ingrana in un campionato che sembra più difficile del previsto. L'unica nota lieta della giornata proviene dalla campagna abbonamenti: si è raggiunta quota 848 (nuovo record dell'A.S. Gubbio 1910) e il dato è ancora provvisorio. Passiamo ai commenti finali dei due tecnici. Ezio Castellucci, mister del Gubbio: "Questo non è il vero Gubbio. Ho visto una squadra troppo brutta per essere vera. Sappiamo fare meglio. Siamo tutti dispiaciuti per una sconfitta che è meritata. Nel primo tempo abbiamo concesso troppo all'Ancona e ci ha punito". Il mister dei dorici, Marco Alessandrini: "Sono soddisfatto. Abbiamo vinto contro un'ottima squadra, disputando un primo tempo a buon livello, per poi tenere testa ai contrattacchi dell'avversario. E' stato un piacere tornare al San Biagio: ritorno volentieri, ho dei bellissimi ricordi".

Foto gentilmente concessa da www.gubbiofans.it
/images/stagione2008/varie/norme.jpg
Ricerca
Google
Ancona Meteo
/images/loghi150c/osservatorio.jpg

Sponsor Tecnico

logoLegea.jpg

Co-Sponsor

twice.jpgautomotive.jpguniversity.jpg

Partner Assicurativo

italiana.jpg

Sponsor Platinum

carpoint.jpgdiba.jpgprometeo.jpg

Sponsor Gold

auto82.jpgeurobet2.jpgbetclic.jpg

Fornitori e Media Sponsor

tecnoprint.jpgetv.jpgrcenter.jpgrdc.jpgtecnogroup.jpgmf.jpgpaolorossi.jpgloriblu1.jpgvirtualcalcio.jpggiovanean.jpg